hotel Giardino - Sirmione

Errori fondamentali dell'Islam

tratto dal sito Gesù o il Corano?

... alcuni aiuti per capire i musulmani


Sommario degli argomenti trattati:

...Nega Gesù Figlio di Dio

...Nega Gesù Dio

...Nega la sua morte vicaria

...Nega la risurrezione biblica

...A proposito dello Spirito Santo

...Nega la Trinità

...Ha uno spirito Anti Cristo

...Dice: La Bibbia è cambiata

...Il Corano può reggere all'esame?

...Le sette nell'Islam

...Ai cristiani

L'ISLAM NEGA GESÙ FIGLIO DI DIO...

I musulmani fraintendono totalmente il titolo regale ed il significato di "Figlio di Dio". Pensano, infatti, che noi crediamo che Gesù sia il frutto dell'unione sessuale fra Dio e Maria (!) e ne concludono che noi crediamo che la trinità consista in Dio, Maria e Gesù.

Una tale bestemmia è per noi impensabile e mostruosa. Come vedrete qui di seguito i musulmani sono dottrinalmente arretrati di quattordici secoli, sono fermi al tempo dell'instaurazione dell'Islam.

Quando un musulmano ci chiede: "Tu credi che Gesù è il Figlio di Dio?" se rispondiamo subito sì, noi gli confermiamo questa bugia del Corano. È quindi meglio che rispondiamo con la domanda: "Cosa pensi che io creda?" Egli ci dirà che noi crediamo che Gesù è il "figlio carnale" di Dio. A questo punto, cioè solo dopo la sua risposta, diremo che non crediamo questo, ma a ciò che è scritto nella Bibbia, ribadendo che Gesù non è nato da una relazione sessuale come pensano loro.

Luca 1:26-38 (N.T.): noi sappiamo che questo titolo si riferisce soltanto all'intima relazione spirituale fra Dio Padre e il Figlio, Gesù il Messia.

Il motivo di questa loro opinione ha radici storiche. In breve: al tempo di Maometto (ca. 600 d.C.) non esisteva il Nuovo Testamento in lingua araba e, di conseguenza, tra gli arabi mancava la buona dottrina cristiana. Certi cristiani arabi, non conoscendo la Bibbia, si misero ad insegnare che Gesù era il figlio "fisico" di Dio e questa non era che una delle dottrine fondamentali che fraintesero.

Al di fuori dell'Arabia intanto, a tutto questo si aggiungeva la triste contesa fra i padri del Cattolicesimo, Cirillo e Nestorio, intorno a Maria. Alla fine, il primo riuscì a far prevalere la dottrina e il titolo di "madre di Dio" per Maria. Maometto considerò tutte queste eresie e le divisioni nella chiesa come il "vero Cristianesimo" e lanciò la sua alternativa: l'Islam.

Questi fatti ci mostrano come alla nascita dell'Islam, la presenza cristiana fosse incapace di testimoniare della Verità, che era riduttiva, debole e confusa.

I musulmani sono fermi al loro passato mentre parlano con noi. Oggi essi vivono in mezzo a noi! Possono avere spiegazioni. E noi come risponderemo? Saremo capaci di essere più uniti della chiesa di allora? Impareremo finalmente a vedere il nemico fuori dalla chiesa, invece che solo all'interno?

...NEGA CHE GESÙ È DIO

Sul Corano è scritto che chi mette un uomo al pari di Dio è un bestemmiatore.

Fonti islamiche intanto riportano l'adorazione per la creatura Maometto (anche se non lo ammettono apertamente).

Per timori infondati, provenienti dalle bugie del Corano, queste anime andranno all'inferno. Questo è un altro motivo per sentire compassione per loro.

Se Dio poteva rivelarsi a Mosè attraverso un cespuglio perché è impossibile per Dio diventare uomo? Questo argomento con i musulmani può prendere varie direzioni.

...NEGA LA MORTE VICARIA DI GESÙ

Il Corano rifiuta di accettare la morte di Gesù Cristo sulla croce e riporta: "Loro (i giudei) non l'hanno frustato; non l'hanno crocifisso... è sembrato a loro così; ma Dio lo ha chiamato in cielo prima della crocifissione e qualcun altro, Giuda, è morto al posto suo."

Chiediamo loro: perché Giuda il traditore, appeso in croce, avrebbe detto: "Padre perdona loro perché non sanno quel che fanno"?

... NEGA LA RISURREZIONE BIBLICA

I musulmani credono che Gesù ritornerà, si sposerà e avrà dei figli, morirà, sarà seppellito a la Mecca accanto a Maometto e un giorno resusciterà. Tutto questo, però, non è ciò che è scritto nella Bibbia. Essi credono che Gesù distruggerà i non musulmani e Maometto trionferà.

Paolo scrive: "Se Cristo non è risuscitato, voi siete ancora nei vostri peccati" (1 Cor. 15:17). Un'altra occasione per aiutarli ad accettare la Salvezza!

A PROPOSITO DELLO SPIRITO SANTO...

I musulmani credono che lo Spirito Santo sia l'angelo Gabriele. Per aiutarli un cristiano può leggere con loro il brano in Luca 1:35 in cui l'angelo fa una precisa distinzione fra se stesso e lo Spirito Santo. Dice infatti: "Lo Spirito Santo verrà su di te..." e non "Io, Gabriele... su di te". Gli amici musulmani rifletteranno, perché questa distinzione esiste anche nel Corano nel dialogo fra Gabriele e Maria, anche se nel versetto non è specificato Spirito Santo ma "uno spirito da Dio" che entra nel grembo di Maria.

... NEGA LA TRINITÀ

I cristiani sono accusati di politeismo dall'Islam.

Certo è vero che il concetto della Trinità non è facile da comprendere. Se noi comprendessimo t-u-t-t-o di Dio, Lui sarebbe veramente un dio piccolo... quanto noi, perché ... "fatto da noi". Ma Egli è Infinito! Può l'Onnipotente rientrare nella logica umana oppure è libero di rivelare se stesso come Egli è, al di là di tutta l'immaginazione umana? Gesù si riferisce alla "Trinità nell'unità" quando comanda di essere battezzati "nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" (Matteo 28:19). È perciò corretto da parte loro accusare i cristiani di politeismo?

...UNO SPIRITO FORTEMENTE ANTI CRISTO

Dicono che Gesù non è il Figlio di Dio, non è Dio, non è morto, non è già risorto, non è il Salvatore, né Mediatore fra Dio e l'uomo. I musulmani pensano che Gesù venne solo per:

1. confermare i libri di Mosè per gli ebrei e l'occidente

2. predire la venuta di Maometto, profeta per gli arabi e per tutto il mondo

3. essere uno fra i tanti 124.000 profeti con un incarico molto limitato

... LA BIBBIA È CAMBIATA

I nostri amici credono che le Sacre Scritture (specialmente il Nuovo Testamento) siano state alterate dai cristiani e dai giudei per eliminarvi le prove "dell'ufficio profetico di Maometto". Essi sostengono che l'originale, che non esiste più, contenesse le predizioni profetiche della venuta di Maometto date per bocca di Gesù nel Vangelo (n.d.r. richiedeteci il trattato "Ma veramente il Vangelo testimonia di Maometto?")

Tuttavia esistono un'abbondanza di manoscritti antichi (circa 14.000) anteriori alla nascita di Maometto, che sono uguali alle copie attuali e che dimostrano quindi che non c'è stata alcuna alterazione.

È comprensibile che i musulmani desiderino trovare una profezia nella Bibbia a tutti i costi, perché sanno che altrimenti Maometto non trova prove esterne al Corano per dimostraci il suo "ufficio profetico".

...E IL CORANO REGGE ALL'ESAME?

I musulmani invece di attaccare la Bibbia dovrebbero innanzitutto risolvere i problemi riguardanti la stesura del Corano. Ne cito almeno due fondamentali:

1) dopo la morte di Maometto vennero distrutti e bruciati tutti i manoscritti coranici originali dai quali furono "estratti" tre Corani, ma con vistose discrepanze tra loro. Ancora oggi i musulmani non sanno cosa contenessero queste prime tre copie "originali"...

Per saperlo basta investigare nella loro tradizione, nei volumi Al-Bukhari (nota: i maestri musulmani, anche se non lo ammettono apertamente, ritengono questa collezione di libri più autorevole del Corano stesso). Da questi testi, che narrano la storia islamica scritta dai primi musulmani, apprendiamo che il testo del Corano è stato arso.

Riportiamo il testo da Al-Bukhari vol. 6, pag. 479; 61.3.510: "Anas figlio di Malik raccontava: Othman mandò a ogni provincia una copia del Corano che aveva fatto copiare e ordinava che tutti gli altri manoscritti (3) coranici originali, sia frammenti che intere pagine, fossero bruciati." (nota: Othman fu il terzo califfo a 19 anni dalla morte di Maometto. Othman si incaricò di realizzare la "propria" versione del Corano nel 650 d.C. Venne poi ucciso dai suoi compagni per aver distrutto i creduti "veri originali".)

Perché bruciati? Anche i musulmani si chiedono oggi giustamente del perché Othman bruciò e distrusse i manoscritti coranici realizzati e copiati dai primi discepoli di Maometto. Un'ipotesi valida è che questo estremo atto di distruzione assicurasse di ottenere la versione definitiva di un Corano (il quarto) fra altre tre versioni che già si contraddicevano fra loro (ci saranno state molte differenze nei testi...) Il Concilio Coranico aveva così deciso per tutelare l'Islam da future indagini. Ancora chiediamo loro, perché?

La vulnerabilità dell'Islam è così resa ovvia dalla stessa "autorevole tradizione" perfino a un fanciullo...

2) La versione "othmanica" del Corano è oggi scomparsa e praticamente inesistente. Le prove si trovano nei manoscritti restanti ai Musei Islamici di Istanbul (Turchia) e a Samarkanda (Turkmenistan). Dall'esito degli esami svolti, studiosi esperti hanno le prove che questi manoscritti sono stati "riscritti" almeno 170 anni dopo la scomparsa del Corano "versione Othman".

L'Islam nasconde questi fatti storici all'esame del mondo ancora oggi. Noi dobbiamo porre loro queste questioni!

Alla luce di questi dati di fatto, gli amici musulmani non possono più insistere con noi su almeno tre cose:

1) che l'attuale copia del Corano sia l'esatta copia depositata in cielo e discesa direttamente (Nazil) da Allah.

2) che sia l'esatta versione che Maometto abbia lasciato loro e tantomeno che sia considerata il "miracolo di Maometto"

3) che il Vangelo sia stato cambiato!

LE SETTE NELL'ISLAM...

Le sette e divisioni nell'islam sono molte (più di 110), sia nelle differenze teologiche che nelle loro tradizioni. Il 70% dell'Islam è popolare, cioè è un modo di vivere orientato verso la fede animista, divinazione, magia, amuleti, malocchi, adorazione di santi, pratiche per la fertilità, ecc. I musulmani Sunniti ci vogliono far credere che sono contrari a queste cose, ma rimane lo stesso la loro pratica più diffusa nel mondo, specialmente fra le loro stesse donne. La setta Isma'ili, per importanza dopo i Sunniti e Sciiti, pratica la preghiera 3 volte al giorno (non 5) e fumare è strettamente vietato (del tutto impensabile per i Sunniti e Sciiti).

Maometto per alcune sette islamiche non è nemmeno l'ultimo profeta: gli Ahmadia, per esempio, sono musulmani che da due secoli hanno stabilito il loro ultimo profeta pachistano, Mirza Ghulam Ahmad, che ritengono superiore a Maometto. Sono perseguitati a morte dai Sunniti. Ancora da 1400 anni, i musulmani Sunniti e Sciiti, nemici fra loro, si contendono la discendenza diretta di Maometto a prezzo del sangue (guerra Irak - Iran)...

AI CRISTIANI...

In Italia ci sono molti musulmani che si pongono oneste domande. A questi ultimi vogliamo porgere l'aiuto che chiedono ed insegnare loro con pazienza ed amore. Dio ci arricchisca di sapienza in Cristo Gesù:

 

"Or il servitore del Signore non deve contendere, ma deve essere mite verso tutti, atto ad insegnare, paziente, correggendo con dolcezza quelli che contraddicono, se mai avvenga che Dio conceda loro di ravvedersi per riconoscere la verità"

2 Timoteo 2:24-25

tratto dal sito Gesù o il Corano?